Fondi UE, accesso anche per gli avvocati

Avvocati e assicurazione, ancora non obbligatoria
23 novembre 2015
Avvocati, ridotti i requisiti per restare iscritti all’albo
9 dicembre 2015
Guarda tutto

Fondi UE, accesso anche per gli avvocati

Accesso ai fondi europei anche per gli avvocati e gli Studi Legali. La novità è introdotta dalla Legge di Stabilità, che ha ricevuto il via libera dal Senato nella giornata di venerdì 20 novembre.
Il diritto di concorrere ai fondi strutturali europei 2014-2020, frutto dell’emendamento inserito in commissione bilancio, ad opera delle relatrici al ddl, Federica Chiavaroli e Magda Zanoni, è dato dall’equiparazione tra i liberi professionisti e le piccole e medie imprese.
Le risorse in questione sono stanziate dall’Unione Europea nell’ambito della programmazione 2014-2020, sia direttamente, che attraverso Stato e Regioni, per finanziare differenti settori e progetti. Una novità importante, quindi, per gli avvocati e i liberi professionisti e che non prevede differenziazioni legate alla forma giuridica prescelta. Bisognerà attendere, però, che la norma diventi operativa grazie all’approvazione della manovra da parte di Montecitorio.